http://www.repasolare.net

Pompe di Calore

 

La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire calore da una sorgente a temperatura più bassa ad un’altra a temperatura più alta o 

pompa di calore_fonte energetica

viceversa, utilizzando differenti forme di energia, generalmente elettrica.

Essa è costituita da un circuito chiuso, percorso da uno speciale fluido refrigerante che, a seconda delle condizioni di temperatura e di pressione in cui si trova, assume lo stato di liquido o di vapore:

  • La fonte di calore, attraverso l’evaporatore,  fornisce calore al liquido refrigerante il quale evapora con conseguente diminuzione della pressione. Il fluido refrigerante, sottraendo calore all’evaporatore, quindi ne assorbe.
  • Il compressore, comprime il gas, aumentandone la temperatura e lo spinge all'interno del condensatore.
  • Nel condensatore (radiatore interno) il fluido condensa, ad alta pressione, cedendo il calore assorbito.  
  • Il liquido, passando attraverso la valvola di espansione, si espande riducendo la propria temperatura e dando così inizio ad un nuovo ciclo.

D'estate si inverte il ciclo appena descritto in modo da cambiare direzione al flusso di calore: il liquido refrigerante evapora nel radiatore interno (condensatore) e condensa nel radiatore esterno.

 

funzionamento pompa di caloreI componenti del circuito possono essere raggruppati in un unico blocco oppure divisi in due parti (sistemi "SPLIT") raccordate dai tubi nei quali circola il fluido refrigerante.

Il vantaggio nell'uso della pompa di calore deriva dalla sua capacità di fornire più energia ambientale (65%) di quella elettrica (35%) impiegata per il suo funzionamento, in quanto estrae calore dall'ambiente esterno (aria-acqua). Inoltre, offre estrema praticità d’uso e prestazioni energetiche elevate basate sul concetto che è necessaria meno energia per muovere il calore che per produrlo.

Esistono due tipi di pompe di calore ad aria:

  • la più comune è quella aria-aria, che estrae calore dall'aria e lo riversa all'interno o all'esterno di un edificio, a seconda della stagione, attraverso unità interne generalmente a parete;
  • segue poi quella aria-acqua, che è utilizzata in ambienti con la distribuzione idronica (ad acqua) del calore mediante l’utilizzo di ventilo convettori o pannelli radianti.

Attualmente è possibile utilizzare come sorgente delle pompe di calore la nuova tecnologia dei Pannelli Fotovoltaici Ibridi (in grado di produrre acqua calda oltre all'energia elettrica), ottenendo così un ulteriore e notevole risparmio e quindi, a quasi parità di prezzo, sarà possibile avere anche un impianto fotovoltaico in grado di alimentare elettricamente la pompa di calore.

 

 

 

 

Sei qui: Home Prodotti Prodotti Aziendali R.e.p.a. Pompe di Calore